Storie di industria e artigianato all’Isola della Giudecca

Isola della Giudecca

Un modello di rinascita collettiva

L’isola della Giudecca, protagonista di una trasformazione industriale d’avanguardia a fine Ottocento, è la meta di questo itinerario per conoscere le vicende di alcuni esempi di prime attività manifatturiere, quali la ex fabbrica Herion, la ex Scalera, il Mulino Stucky  e visitare gli interni dell’ex Convento dei Santi Cosma e Damiano. Questo vasto complesso religioso, dopo un importante intervento di ristrutturazione, è stato destinato a residenza popolare, nonché  sede di 12 laboratori dedicati ai mestieri artigianali e associazioni culturali e artistiche. Potremo ammirare  il grande chiostro quattrocentesco, un giardino di circa 4000 mq recuperati all’uso collettivo ed entrare nel vivo delle  attività artigianali, con la visita degli studi aperti, per scoprire alcune tecniche di produzione tradizionale per la lavorazione del vetro, cartapesta, pittura, incisione e carta. Esploreremo insieme un esempio unico sul territorio di riconversione di uno spazio di grande valore storico in una realtà multifunzionale e di comunità resiliente. Per una Venezia davvero sostenibile!